Radici e Marciapiedi

Il Pino Marittimo è un bellissimo albero piantato ovunque in un’oscura fase della storia italiana senza riflettere adeguatamente su come le sue radici superficiali possono emergere facilmente sul terreno e quindi (in epoca odierna) deformare facilmente il fragile asfalto; al tempo stesso incapaci – proprio per la loro superficialità – di garantire una tenuta statica all’intero albero che rischia di spezzarsi o essere abbattuto dai venti forti sollevando ampie aree di terreno erboso (e non) collegato alle radici appunto.

Le radici del Pino sono capaci anche di emergere a diversi metri di distanza e magari danneggiare dei marciapiedi che si trovano anche a tre-quattro metri dall’aiuola che ospita il Pino…

radici pino danneggiano marciapiede

Anche il Tiglio comunque non scherza come sollevamento dei marciapiedi arrivando in alcuni casi anche a creare scalini rispetto al piano del marciapiede di qualche decina di centimetri…

radici-tiglio

Ed è impressionante vedere come siano spesso gestite male le alberature in ambito urbano… nessuna attenzione alla selezione di specie non solo che creano pochi problemi con le radici ma magari anche non allergenici! Per non parlare delle potature che spesso si trasformano in selvagge scapitozzature che non servono a niente: classico è proprio il caso dei Tigli che tagliati o scapitozzati rispondono con importanti ributti sia alla ase che lungo tutto il tronco (rimasto).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...