Castiglioncello mon amour

La Pineta

La Pineta di Castiglioncello è una modesta ma significativa area verde ricca di specie vegetali molto varie e pregiate così come tutta l’area di Castiglioncello storicamente caratterizzata da aria bona e piante fra le più variegate. A livello di presenza animale da sottolineare fra i mammiferi presenza dello Scoiattolo Rosso (non quello grigio americano che ahimé sta mettendo in pericolo l’esistenza di quello rosso soprattutto in Nord Italia…) .

Lungomare Alberto Sordi

Scendendo dalla sede della capitaneria di porto (Villa Celestina) si può costeggiare il mare apparentemente pulito e ricco di affascinanti insenature frastagliate per approcciare il Lungomare Alberto Sordi che ci conduce tortuosamente fin’oltre la nota Baracchina per poi risalire in un tratto urbano ma sempre in mezzo al verde e dirigersi, costeggiando il minuscolo ma interesssantissimo Museo Archeologico Nazionale di Castiglioncello, verso la Torre Medicea – da visitare per apprezzare dall’alto il panorama mozzafiato ma anche per fare una puntatina (visitina) all’approdo a mare della Cianciafera dove fu affondato l’incrociatore Foscari nella seconda guerra mondiale – per poi cercare l’affascinante discesa a mare del Golfo del Quercetano.

Parco Castello Pasquini

Dal mare e dal paese conviene sicuramente addentrarsi dentro il Parco di Villa Pasquini splendida e articolata area verde dove passeggiare piacevolemente fra sentieri e piante di alto fusto (di nuovo prevalentemente Pini) ma anche informarsi sulla mostra o spettacolo teatrale di turno spesso interessanti ed ospitati all’interno dell’ottocentesca costruzione.

catilglioncello-mon-amour

E’ possibile anche usufruire della mia guida realizzata su iNaturalist che corrisponde ad un elenco di specie presenti nell’areale costantemente aggiornato con gli eventuali contributi degli osservatori di questo fantastico Social Network per le osservazioni delle specie viventi.

Annunci